Made Green in Italy: l’impronta ambientale dei prodotti, in una logica di LCA (Life Cycle Assessment)

Con la legge n. 221/2015 si introduce lo schema nazionale volontario per la valutazione e la comunicazione dell’impronta ambientale dei prodotti denominato Made Green in Italy. SI tratta del primo schema certificativo nazionale sull’Impronta ambientale di prodotto, il cui intento è valorizzare al contempo l’italianità dei prodotti/servizi e la loro sostenibilità ambientale. Permetterà di promuovere i prodotti e servizi italiani più agevolmente, potendo contare su dichiarazioni tecniche certificate che garantiscano agli stakeholder aziendali la solidità delle affermazioni circa la sostenibilità ambientale dei prodotti nazionali.

Lo schema certificativo Made Green in Italy, che codifica anche uno specifico marchio ambientale, appartiene alla famiglia delle dichiarazioni di performance ambientale dei prodotti basate sulla quantificazione degli impatti ambientali mediante le metodologie di valutazione di ciclo di vita dei prodotti (LCA – Life Cycle Assessment), con controllo indipendente di terza parte, ha quindi ampie similitudini con la Dichiarazione Ambientale di Prodotto “classica” (EPD – Environmental Product Declaration) poiché è impostato a partire dal medesimo tipo di strumento certificativo espresso a livello europeo dalla PEF. Si tratta quindi di un’etichetta ambientale di III° tipo.

Per saperne di più partecipa al workshop gratuito.

Sei interessato a questa proposta e vuoi approfondirla con noi?

Contattaci al Numero Verde gratuito 800 069 929 (dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 18.00) o compila ed invia il modulo seguente per essere rincontattato.






    Presta il suo consenso al trattamento dei dati personali: per le finalità facoltative sotto riportate?



    Focus On

    Soluzioni e proposte per anticipare le innovazioni